Aumentare le presenze per parrucchieri: marketing esterno

Il marketing per parrucchieri, per quello che riguarda il mio lavoro, negli anni è cambiato continuamente. Ciò che facevamo cinque anni fa non è ciò che facciamo oggi. Oggi più che mai si suddivide in due nette operazioni che vanno portate avanti contemporaneamente: Brand e Promozionale.
In questo articolo, visto che ultimamente gli abbiamo dato poco spazio voglio soffermarmi sul promozionale. Ossia tutto ciò che produciamo per i parrucchieri che hanno bisogno di fare promozione. Chi per un motivo, chi per un altro.

A sua volta il braccio marketing “promozionale“, ossia tutte le azioni che facciamo che hanno al suo interno una offerta, si suddivide in due tipologie: marketing interno al negozio e marketing esterno al negozio. Il marketing esterno ha la possibilità di aumentare il parco clienti, mentre il marketing interno lavora leggermente sul parco clienti (quando abilitiamo azioni di passaparola), e principalmente sull’aumento della spesa media per cliente.

Aumentare la spesa media per cliente, significa lavorare su diversi fattori. Ma principalmente aumentare il numero di servizi che lei può fare all’interno del tuo salone di parrucchiere.

Oggi voglio soffermarmi su tutte quelle azioni promozionali che invece facciamo all’esterno del salone con lo specifico obiettivo di aumentare le presenze e il parco clienti.
Nessun salone di parrucchiere sotto le 500 presenze mensili dovrebbe escludere questa tipologia di marketing. E’ fondamentale per due motivi principali:
1 Alzare le presenze
2 Selezionare nel tempo la clientela

C’è un problema però: il marketing esterno ha un costo, e tutto ciò che è promozione è un costo. Perché se facciamo qualcosa a prezzo ridotto, stiamo avendo un mancato incasso.
E va benissimo farlo. Ma è di fondamentale importanza in questo processo, occuparsi di offrire un valore estremo a chi entra con la promozione.

L’unico obiettivo e l’unico motivo per cui noi stiamo guadagnando meno è per acquisire una cliente nuova, quindi per fidelizzarla. Altrimenti alziamo le presenze del mese ma senza uno scopo ben preciso che perdura nel tempo. Non ha senso te ne rendi conto? Quindi promozioni si. Ma solo se siamo coscienti e se fa parte di un piano ben preciso. La promozione da sola, ti fa perdere soldi. Se unita ad una strategia che contiene anche i passi successivi, va benissimo.

Se fai un’azione marketing esterna e ti entrano 50 nuove clienti, in quel momento stai investendo dei soldi (i soldi dello strumento marketing e i soldi del mancato incasso della promozione). Se non fidelizzi almeno il 50% delle clienti che entrano non ha senso l’operazione.


Per questo è fondamentale dare un servizio eccellente non solo nell’esecuzione dei capelli ma anche in termini di esperienza cliente. Il marketing esterno è solo l’inizio di un processo che devi attuare per il risultato. Aggiungere valore aggiunto in termini di strumenti, e prodotti innovativi, ma facendo molta attenzione alla comunicazione e non incorrere nell’errore che fanno tutti i parrucchieri di pubblicizzare alla fine la marca e non il proprio salone.

Questo fa si che tu stia costruendo e investendo per la marca dei prodotti e non per il tuo brand. Quindi bisogna considerare anche questo aspetto e trasformare la comunicazione dei principi attivi, dei prodotti e degli strumenti sotto forma di unione al tuo servizio e in nome del tuo brand.
Non so se questo concetto è chiaro da esprimere in un articolo, in caso se vuoi commentare possiamo provare a esploderlo meglio.

Quindi sei sotto le 500 presenze? marketing esterno si. Ed ogni tanto, anche se sei sopra. Ma concentrazione estrema sempre nella fidelizzazione e nell’esperienza.

2 thoughts on “Aumentare le presenze per parrucchieri: marketing esterno

Add yours

    1. Ci sono diversi modi per fare Marketing Esterno, ho voluto fare questo post perché molti sono contrari ad azioni esterne e ho voluto precisare che in realtà sono indispensabili anche queste.
      Non ho parlato di azioni specifiche perché la promozione varia dal tipo di risultato che si vuole raggiungere per ogni salone e quindi sarebbe stato poco professionale fare delle promozioni valide per chiunque e non mi piace far spendere soldi per cose che poi si rivelano dei flop.
      Però mi hai dato un ottimo spunto per i prossimi contenuti da sviluppare dove mostrerò dei casi di promozioni fatte e ne spiegherò gli obiettivi e per chi possono essere valide grazie Fabio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: