Ripartire: il menu per parrucchieri unico

I menu per parrucchieri sono spesso tutti uguali. Invece secondo me non ci dovrebbe essere niente di più unico e differenziante per avere un brand forte.

Ecco un video che ho realizzato oggi, per farvi vedere un menu molto bello che ho trovato in rete e che secondo me è un punto di partenza perfetto per stimolare la vostra creatività nel realizzare un menu servizi ben fatto.

Non appena la quarantena sarà finita bisognerà raccogliere i pezzi.

A differenza di tutti i consulenti e formatori miei colleghi io non ho mai forzato le persone ad essere felici, a mostrare sui social queste false dirette di gioia.

Nessuno che ama il suo lavoro può mostrarsi euforico. Certo non si può pubblicare la depressione, ma si può pubblicare qualcosa che ci fa crescere, contenuti di valore e non pieni del nulla (tanto per far vedere che noi vogliamo essere motivatori a tutti i costi).

Contenuti che vanno di pari passo alla nostra crescita, ai nostri pensieri, a quello che questa esperienza di buono ci sta portando.

Non ho mai appoggiato chi i primi giorni si è alzato la mattina alle otto e ha cominciato a tirare fuori qualsiasi tipo di impegno lavorativo gli venisse in mente. Dai post social, alle riunioni con lo staff.

Io sono per un lavoro di testa. Che possa veramente portare del valore alla riapertura. Che possa aiutarci a sopravvivere in questo momento, a non perdere la lucidità e a farci andare a dormire avendo fatto qualcosa di buono.

Io ho scelto questa strada. Quella del silenzio ma della produttività. Ma non produttività a tutti i costi. La produttività che se volevo alzarmi alle dieci di mattina l’ho fatto. La produttività che ci sono stati giorni senza fare niente e giorni che ho sentito di fare qualcosa. Mettere su carta un’idea, sentire i miei clienti, creare qualcosa per dopo. Ma sempre con serenità.

Anche io ho perso il controllo in qualche momento, ma sicuramente se non avessi fatto così, i miei momenti di down sarebbero stati di più. Ho scelto di non forzarmi per forza a fare, il giorno che non sentivo di fare.

Il giorno di pasqua, ho trovato un menu molto bello sul sito di un ristorante, e come sempre ho preso ispirazione. Non è la prima volta che un ristorante o il mondo della ristorazione siano molto vicini a quello dei parrucchieri. Sono entrambe attività che erogano servizi e quindi ci sono tantissime cose che possono condividere. Tra cui, i menu. E’ una cosa a cui presto sempre molta attenzione.

Nel marketing l’offerta, la carta servizi è sempre stata molto importante. Una colonna portante del successo di un brand. Un pezzo di brand da novanta. Per questo non è trascurabile.

Riassumiamo i consigli:

  • crea pacchetti ad alto prezzo
  • crea voci di menu uniche ma chiare e comprensibili
  • lavora sulle emozioni
  • trova qualcosa che sia unico e che si possa affiancare al brand
  • metti nei pacchetti dei servizi che non sono disponibili nei servizi singoli

Ecco un video dove vi mostro questo menu che ho trovato:

se poi avete voglia di commentare e dire la vostra mi farebbe piacere!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: